Marketing emozionale

Marketing emozionale

Pubblicizzare i propri prodotti e i propri servizi non sempre è sufficiente e non sempre porta ai risultati desiderati. Il segreto del marketing, infatti, è porre al centro il consumatore, pertanto, per attirare i clienti e aumentare le vendite è di fondamentale importanza prestare attenzione alle emozioni che la comunicazione innesca. 

Si parla, infatti, di Marketing Emozionale, cioè una strategia di marketing che fa leva sulle emozioni dei consumatori, così da abbattere le resistenze psicologiche all’acquisto. Le emozioni sono una spinta potentissima perché coinvolgono totalmente il cliente, che non adotterà più con la sua parte razionale, ma con quella emozionale. 

Questa strategia è di fondamentale importanza se si vuole fare crescere la propria azienda e incrementare il volume delle vendite. Quindi, come fare marketing emozionale?

Per padroneggiare la strategie del marketing emozionale, si devono utilizzare le emozioni umane per creare interesse e un modo per farlo è attraverso il contenuto emotivo. Il miglior contenuto è creato in un modo narrativo che non si può fare a meno di consumare.

Di seguito sono riportati cinque tipi di contenuto che dovresti imparare a padroneggiare:

  1. Felicità
  2. Compassione
  3. Rabbia
  4. Desiderio
  5. Timore
marketing emozionale

1. Felicità: buone notizie

Le persone adorano i post di benessere. Tutti vogliamo credere che il mondo sia davvero un buon posto. Cerchiamo naturalmente un lieto fine per ogni storia e possiamo arrabbiarci molto quando non accade, pertanto è bene aggiungere tra contenuti:

  • Annunci celebrativi che iniziano con “Sono entusiasta di annunciare”…..
  • Post di ispirazione, inclusi video o citazioni carini
  • Post dell’eroe con una bella storia che ha un lieto fine
  • Contenuti umoristici
  • Contenuti divertenti

2. Compassione: messaggi tristi o toccanti

Tristezza ma con un buon significato dietro e con un’alta dose di Empatia. Bisogna avere consapevolezza dei problemi, così che le persone si sentano meno sole e apprezzeranno il contenuto, commenteranno e condivideranno il post.

3. Rabbia: Declamazioni drammatiche

La terza forte emozione è la rabbia, che non va usata troppo spesso. Le persone, vengono profondamente coinvolte dai drammi! Uno scandalo ha la capacità di far sentire le persone superiori e le rassicura che sono migliori di così. In genere è difficile distogliere lo sguardo dal dramma. Agli esseri umani piace essere scioccati. Nel tuo contenuto, quindi, si può trovare un’angolazione drammatica, ma senza abusarne.

4. Desiderio: posti di attrazione

Un’altra forte emozione è il desiderio. Gli esseri umani amano la bellezza, la seduzione, l’eccitazione, la ricchezza, il potere e altro ancora. Di fronte alla sensazione di piacere, il nostro cervello rilascia dopamina nel nostro organismo e ci dà una piccola scossa di energia positiva. Nei tuoi contenuti, per attirare le persone, bisogna postare qualsiasi cosa per cui il tuo pubblico potrebbe trovare una forte attrazione.

5. Timore: scarsità di messaggi

Le persone spesso hanno bisogno di un motivo convincente per agire. Uno dei motivi classici e più efficaci è la scarsità. Ci piace sentirci come se avessimo segnato un affare raro di cui i nostri amici, colleghi e vicini saranno gelosi. Nei tuoi contenuti usa titoli e linguaggio che evocano la scarsità, come accesso esclusivo, segreti riservati, ultima possibilità di registrarsi, solo 5 posti rimasti, occasioni rare per…, offerta limitata, registrazione sensibile al tempo, offerta VIP e altro ancora.

 

 

Se ti eserciti a usare le emozioni intenzionalmente e strategicamente nei tuoi post, otterrai un livello di autenticità molto più elevato per il tuo marchio. Ciò determinerà un aumento del coinvolgimento con i tuoi contenuti. Assicurati solo di utilizzare i contenuti emotivi in modo responsabile e con moderazione. Se fatto correttamente, il marketing emozionale riesce ad attrarre tantissimi consumatori, generando fedeltà sia dei consumatori attuali che potenziali.

Se vuoi un supporto o per approfondire questo discorso o per qualsiasi tipo di informazione contattaci sarà un’ottima occasione per conoscerci e creare valore per entrambi.

Grazie per aver letto questo contenuto

Emil Tonelli

 

Buon marketing!

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]