Headline della storia

I segreti delle headline: le migliori tecniche di scrittura

La tua headline è abbastanza forte? Ecco come migliorarla per aumentare il traffico del tuo sito.

Il titolo negli articoli ha il compito più importante in assoluto, ovvero attirare l’attenzione del pubblico al primo sguardo. Per far sì che questo avvenga bastano tre step:

  1. usare le parole giuste;
  2. avere il giusto ritmo;
  3. comunicare il giusto messaggio.

Leggi questo articolo per conoscere le migliori osservazioni per scrivere una headline efficace.

A fine lettura troverai un regalo speciale per la tua ricerca delle adv migliori (e introvabili) della storia.

Headline: cos’è?

Le headline sono le frasi brevi che vengono utilizzate per introdurre un articolo, una pubblicità, una presentazione, un video o qualsiasi altro tipo di contenuto.

Le headline sono fondamentali perché sono il primo contatto che il lettore ha con il contenuto, e devono catturare in poco tempo la sua attenzione e stimolarne l’interesse.

Una buon lavoro deve essere breve, chiaro, specifico e coinvolgente.

Una headline efficace può aumentare notevolmente il traffico verso un sito web, migliorare la condivisione sui social media e aumentare l’engagement del pubblico. La scrittura di una headline è un’arte in sé stessa e richiede attenzione e cura particolare.

Usare le parole giuste

L’uso corretto delle parole nella scrittura è fondamentale per la comprensione e l’efficacia del contenuto.

Una scrittura precisa ed accurata, utilizzando i termini giusti al momento giusto, può fare la differenza tra un articolo mediocre e uno straordinario. È importante selezionare in base al significato, ma anche in riferimento alla conoscenza del pubblico.

La scelta deve essere sempre guidata da questi fattori, facendo sì che il tuo articolo parli al livello più profondo del target di riferimento.

L’uso di un linguaggio tecnico andrà ad attivare sentimenti identitari, catturando attenzione e interesse in quello che il lettore sta leggendo.

Vediamolo con un esempio:

  • se stiamo parlando di annunci pubblicitari a degli esperti nel settore, sarà meglio usare termini specifici come “adv” e altre parole che facciano capire la nostra preparazione, piuttosto che espressioni generiche.

In generale, l’utilizzo di espressioni settoriali permette di aumentare la credibilità e l’autorevolezza come fonti specifiche di un determinato ambiente.

Hai un titolo vuoto?

Avere un titolo vuoto è uno degli errori più comuni che si possono fare, significa avere una headline senza interesse o attenzione.

Se ti sembra di scrivere sempre dei titoli poco efficaci, allora dovrai fare più attenzione al contenuto, perché è quello l’elemento mancante.

In questi casi bisogna chiedersi:

  1. “è chiaro il problema o il beneficio del mio servizio?”;
  2. “che cosa voglio comunicare?”.

Headline preventive

Nessuno è in grado di prevedere cosa vorrà nel futuro o quali saranno i suoi problemi, anche nel giro di pochi anni. È questo il motivo per cui i titoli preventivi hanno un’efficacia bassissima sui lettori.

Piuttosto che puntare sui problemi o i desideri prossimi del lettore, risulta più efficace spostare il focus su altri soggetti vicini.

Piuttosto che scrivere: “prendi (x) integratore per migliorare la tua memoria”, sposta l’attenzione sulle persone che potrebbero essere vicine al tuo target, come familiari o amici.

“Dai ai tuoi figli (x) integratore per migliorare la loro memoria” sarà sicuramente più efficace rispetto al primo esempio, perché il lettore non tenderà a rimandare la questione e probabilmente sarà più curioso.

Il pubblico tende infatti a rimandare le questioni che lo riguardano, soprattutto se si parla di salute, ignorando l’inserzione a lui proposta e rimandandola ad un altro momento.

Headline generiche

Se sei una piccola azienda o un piccolo marchio, allora la cosa più sbagliata che potresti fare è puntare ad un mercato generico e totalizzante. Infatti, solo i grandi nomi ormai conosciuti e interesse di tutti, possono permettersi di puntare ad un pubblico esteso con la garanzia del successo.

Il primo passo da fare in questi casi è passare ad una preventiva analisi di mercato, per capire a chi nello specifico il tuo prodotto si riferisce, selezionando di conseguenza le espressioni più adatte.

Mente vuota?

Non sai cosa scrivere e sei nel bel mezzo di un blocco dello scrittore? Allora stacca l’attenzione dal contenuto e spostati sul cliente.

Fare lo switch sul pubblico e focalizzarsi su pochi ma semplici step, potrebbe essere la soluzione che fa a caso tuo, vediamoli:

  1. chi è il cliente?;
  2. qual’è il suo problema/ desiderio?;
  3. quanto è consapevole e sofisticato nell’argomento?;
  4. quali sono i suoi obiettivi?
  5. cosa lo tiene sveglio la notte?

Bonus: uno sguardo al passato

È fondamentale per chiunque voglia fare successo nel copywriting conoscere i grandi nomi della storia, sapere tecniche e trucchetti di chi ha inventato e innovato il settore.

Spesso non è facile trovare online reperti di questo tipo, ma noi abbiamo la soluzione che fa a caso tuo.

Qui troverete una vasta collezione di articoli di giornale, riviste e pubblicazioni specialistiche risalenti a varie epoche storiche.

La missione è quella di preservare la memoria storica e culturale attraverso la raccolta, l’archiviazione e la condivisione di articoli che altrimenti sarebbero stati dimenticati o andati persi nel corso del tempo.

Siamo convinti che la conoscenza della storia sia fondamentale per comprendere il presente e plasmare il futuro.

Quindi, ecco a voi un canale di ricerca per articoli introvabili che hanno fatto la storia:

Grazie per aver scelto il nostro sito e buona ricerca!